Le zone del corpo hanno sempre un corrispettivo psicologico questo perchè… Il corpo è un fedele specchio della psiche.

Esso analizza le frequenze emmesse nel campo magneto-elettrico del sistema umano e dopo averle elaborate, le manifesta sul corpo fisico.

Questa semplice esposizione ci spiega come è possibile comprendere una persona dal suo modo di camminare, dalla postura o semplicemente dal suo atteggiamento corporeo delle spalle…

Vedremo che ogni zona del corpo svolge una funzione ben precisa all`interno del sistema, ogni caratteristica ci racconta la storia del nostro interlocutore.

L`altezza con cui Evolution Vow permette di osservare il mondo è immensa, molti saranno intimoriti da tale consapevolezza….

Solo pochi prediletti saranno all`altezza di integrare tali concetti e utilizzarli per osservare il mondo con nuovi occhi.

Siete di fronte ad una nuova rivelazione, una porta aperta da Evolution Vow.

ZONE DEL CORPO : Mani e braccia

Le energie che fluiscono nel torace e nelle spalle diventano azione nelle mani e braccia.

Essendo appendici del torace trasmettono l`energia, dal tronco alle periferie del corpo e, in seguito, verso il mondo esterno.

Rappresentano con il volto e la voce, i principali canali di espressione e comunicazione del nostro nucleo, il cuore..

Sono gli strumenti con il quale acquisiamo informazioni e ci connettiamo con il mondo esterno.

BRACCIA E MANI DEBOLI 

Il soggetto è bloccato, legato da tensioni presenti nella zona toracica, nelle spalle o nel ventre..

Indica un senso di impotenza, il soggetto manca di iniziativa, ha difficoltà ad afferrare le situazioni e protendere verso le novità.

BRACCIA E MANI IPERMUSCOLOSE

Il soggetto tende a dominare le situazioni con la forza senza saper mediare, è poco sensibile alle altre persone presenti nel proprio ambiente mentre ha un ottima relazione con la materia e gli oggetti.

BRACCIA E MANI SOTTILI E CONTRATTE

Bisogno di stabilire relazione ma anche paura di farlo..

Incoerenza e fatica nel mantenere un rapporto vista la dualità percepita attraverso un sentimento ambivalente di amore/rabbia.

BRACCIA E MANI GRASSE E SOTTOSVILUPPATE

Inerzia emotiva e peso corporeo hanno seppellito, soppresso l`energia ostacolandone il passaggio.

Si presentano torpidi, difficilmente iniziano e concludono un azione autonomamente.

BRACCIA E MANI FORTI

Energia ha libero passaggio, fluisce adeguatamente verso le periferie del corpo.

Il soggetto ha un ottimo contatto con la realtà, un ottima capacità di provare piacere attraverso la naturale espansione che origina dal cuore e raggiunge la periferia.

Avrà un ottima capacità realizzativa.

ZONE DEL CORPO : Spalle

Fungono da mediatore fra energie, emozioni del torace e la capacità espressiva delle mani e braccia.

La loro forma rivela il modo in cui il soggetto prende sulle spalle le responsabilità e i pesi della vita.

Esse possono esprimere diverse emozioni, ad esempio : 

  • Paura 
  • Tristezza 
  • Stanchezza
  • Chiusura 
  • Sottomissione 
  • Forza 
  • Fierezza

Sono legate insieme alle braccia e alle mani con gli aspetti del “Fare”…

Movimenti di amore che esprimono tenerezza, movimenti aggressivi che si dirigono con forza verso una direzione.

MOVIMENTI AGGRESSIVI

Hanno origine nella zona lombare della schiena, scorrono lungo i muscoli che affiancano la colonna vertebrale per poi risalire verso le spalle e la testa.

Quando le spalle sono sciolte è possibile effettuare i movimenti di espansione che provocano il piacere, prendere e dare..

Azioni che sono un segnale positivo della ottima connessione fra corpo e coscienza, condizione possibile solo nel momento in cui il soggetto è libero, privo da tensioni e blocchi muscolari.

MOVIMENTI DI AMORE 

Hanno origine nella parte superiore del corpo, il centro è il cuore mentre i canali di espressioni sono 

– Viso 

– Mani 

– Pelvi      

– Voce 

La capacità di esprimere amore è possibile nel momento in cui questi canali di espressioni sono liberi, l`energia fluisce liberamente.

La zona anteriore del corpo è collegata ai sentimenti teneri.

SPALLE CURVE E MOLTO ARROTONDATE

Tende a sentirsi carico di problemi e responsabilità che, a suo parere, non è in grado di sopportare.

SPALLE RIALZATE 

Atteggiamento di paura inconscia che tende a proiettare su ogni nuova azione.

SPALLE QUADRATE 

Offrono senso di potenza e di stabilità, sicuri di sè con capacità di sostenere le proprie responsabilità.

Indicano preoccupazione di apparire sicuri, capaci, forti…. Situazione spesso irreale.

Ipersviluppate —> Torace espanso —>  ego gonfiato

Sottosviluppate —> Torace contratto —> ego sgonfiato

SPALLE INCURVATE IN AVANTI 

Cerca di proteggersi portando in avanti le spalle, atteggiamento che manifesta un senso di paura e autoprotezione.

Molti proteggono il cuore avanzando la spalla sinistra, rivelano paura di soffrire.

SPALLE RETRATTE INDIETRO

Vivono un conflitto fra il desiderio di fare ed esporsi contro il pensiero di non riuscirci.

Denota un orgoglio ferito e un blocco nell`esprimere la rabbia.

Tale atteggiamento costringe a non aggredire, non perdere la calma mentre a livello fisico, gli impulsi contrastanti coinvolgono le giunture bloccando i muscoli.

SPALLE STRETTE 

Carenza energetica legata all`azione, manca l`aggressività, la forza per affermare la vita.

Atteggiamento di chi fatica ad assumersi responsabilità, è dipendente e debole emotivamente.

Accompagnato da un torace contratto e schiacciato indica un bisogno emotivo inappagato.

ZONE DEL CORPO : Schiena

Svolge un pesante lavoro muscolare, insieme ai glutei, al bacino e ai muscoli dorsali, per permettere al corpo di mantenersi stabile e in equilibrio.

Simbolicamente rimanda ai concetti di stabilità e sicurezza, basta pensare al detto popolare “ persona con la spina dorsale “ per indicare una persone ferma, sicura e forte.

Al tempo stesso deve essere flessibile ed elastica per fornire agilità al movimento.

Una schiena sana dovrà essere tonica ma non tesa, per sostenere il corpo.

Dovrà essere sciolta e poco rigida per permettere un ottima capacità di movimento.

È la parte più compatta, resiste ai colpi e dona l`energia per sferrarli…

Nella zona posteriore scorre l`energia che ci conferisce la possibilità di fare movimenti aggressivi.

Come abbiamo visto per le spalle, i movimenti aggressivi passano dalla parte posteriore, salendo lungo il dorso, le spalle, per raggiungere le braccia e le mani.

La paura e l`aggressività si orientano, sono legate ed espresse nella schiena.

Possiamo notarlo nel mondo animale, in cui i movimenti di difesa hanno lo scopo di proteggere la parte anteriore.

Il sistema umano istintivamente reagisce in questo modo, in quanto consapevole della maggiore vulnerabilità anteriore del corpo.

SCHIENA CURVA : Trasmette rassegnazione, debolezza, dipendenza e non dominanza.

Rappresenta inconsciamente l`atto di inchinarsi e di portare peso.

SCHIENA ERETTA : Trasmette altezza, sicurezza, aggressività…

Riflette l`aspetto dominante, “avere spina dorsale” termine che indica forza e carattere.

SCHIENA ASIMMETRICA : Situazione di incompleta accettazione del bambino da parte del suo ambiente di vita.

Attua difese inconsce per sopravvivere senza provare dolore, si dissocia dalle sensazioni del corpo rifugiandosi nell`aspetto mentale… ( schizoide ) 

Il corpo attua lateralizzazioni, torsioni, asimmetrie per cercare di riconquistare l`equilibrio attraverso il disequilibrio.

SCHIENA COMPRESSA : Il soggetto percepisce un enorme peso da sostenere, tale visione del mondo si esprime attraverso il linguaggio non verbale, con una postura tozza.

Il corpo sarà massiccio, muscoloso e compatto.

Il collo sarà ridotto , il bacino quasi assente.

SCHIENA PASSIONALE : I fianchi presentano una sfumatura sessuale, specialmente nelle donne.

La schiena muscolosa con fossette alle spalle continuano fino ad arrivare al bacino, carnoso e morbido.

Inarcamento della zona lombo-sacrale evidenzia curve e glutei rendendo agili e sensuali.

ZONE DEL CORPO : Torace

Si espande dal diaframma fino alle clavicole, la sua funzione e di decodificare e amplificare le emozioni che fluiscono dal ventre, attraversano il diaframma, infine raggiungono la zona pettorale, dove vengono trasformate in passioni ed emozioni.

Il rapporto con il mondo esterno è legato allo sviluppo toracico, le braccia e le mani sono le appendici che vengono utilizzate per protendersi verso il mondo, per donare e prendere…

Il suo sviluppo rispecchia il nostro rapporto con il mondo esterno, gli organi principali sono:

– Il cuore : Nucleo di ogni uomo, la fonte dell`amore e dell`affetto

– I polmoni : Tramite la respirazione stabiliscono il rapporto fra interno ed esterno, una profonda e spontanea respirazione è il segnale che il soggetto è integrato e sano.

L`equilibrio tra esterno e interno rappresenta un elemento essenziale del benessere psicofisico..

I movimenti di inspirazione ed espirazione, contrazione e rilassamento, dare e ricevere sono essenziali per un ottima vita.

TORACE CONTRATTO: Si presenta fragile e stretto con una scarsa muscolatura.

Il respiro superficiale e trattenuto rappresenta il segnale che il flusso energetico è trattenuto, come lo sono i sentimenti.

Caratterialmente è propenso più a prendere che a dare, tende ad essere passivo..

Tende a sviluppare senso di inferiorità che cerca di nascondere con i propri atteggiamenti, situazione che lo predispone alla depressione. 

Interiormente cerca protezione altrui.

TORACE ESPANSO : Si presenta ampio, iper sviluppato e carico di energia.

Ha difficolta ad esprimere i propri sentimenti, associa spesso la tenerezza alla debolezza, questo lo predispone ad assumere un atteggiamento di autosufficienza.

Tende a dare più che a ricevere.

TORACE IPER-ESPANSO : Per trattenere i propri sentimenti, reprimerli assume un atteggiamento corporeo di perenne inspirazione, inspirazione cronica…

Indica una paura repressa ed il bisogno di tenere tutto sotto controllo.

Alla costante ricerca di sicurezza psicologica mentre fisicamente alla costante ricerca di ossigeno, questo atteggiamento gli permette di trattenersi e non lasciarsi andare, situazione che evita con molto timore.

TORACE TIRATO IN SÙ : Il soggetto presenta le ossa del petto sporgenti e molto evidenti, questo atteggiamento corporeo può significare problematiche infantili in cui ha provato paura e spavento.

Questi sentimenti rimangono nel torace, se per un lungo periodo, lo segnano apportando alla respirazione una tendenza a tirare in su il petto.

Segnale che vi è un sentimento represso, un conflitto irrisolto..

ZONE DEL CORPO : Pancia

Definito come il “secondo cervello dell`uomo” in quanto è la sede dei nostri impulsi e desideri arcaici e primordiali.

Nella cultura orientale rappresenta la sede in cui si sviluppa il nostro essere, quando una persona è equilibrata in questo centro si mostra stabile e sicura, sia fisicamente che psicologicamente.

Definiscono questo centro come una fonte di energia primordiale fondamentale, le arti marziali e molti rituali in oriente si basano su tecniche volte a concentrare ed allenare questo centro.

La sua posizione si trova circa 5 centimetri sotto l`ombelico, esso è sede degli impulsi animali.

Gli impulsi emotivi vengono identificati nel Timo mentre l`aspetto intellettuale viene rappresentato dalla ghiandola pineale..

La zona intorno all`ombellico rappresenta la sede in cui si sviluppa la nostra originale personalità.

Il nostro inconscio dirige la zona delle viscere, questo gli conferisce una profonda saggezza che gli permette di stabilire cosa è sano per l`organismo e cosa è dannoso.

La maggiore intelligenza di questa zona del corpo è visibile dal semplice fatto che, anche se la nostra psiche è la macchina biologica più complessa dell`universo conosciuto, essa non rigetta i dati e le informazioni dannose all`intero sistema, mentre il nostro apparato digerente, stomaco/pancia, rigetta ciò che definisce malsano e inadatto al nostro organismo.

VITA NEONATALE

L` importanza della pancia è strettamente collegata alla nostra nascita, in quanto nella vita prenatale attraverso l`ombelico si manteneva il collegamento con la madre, relazione dal quale potevamo trarre nutrimento necessario per la sopravvivenza.

Il taglio del cordone ombelicale rappresenta la prima vera crisi dell`esistenza di ogni uomo.

Il neonato nei primi anni di vita ricerca la soddisfazione esclusivamente attraverso la pancia, egli indica tranquillità con la pancia piena e morbida, sofferenza con la pancia vuota e tesa…

Attraverso il pianto segnala la sua condizione.

Eccessivo pianto è spesso dovuto ad una paura profonda per la propria sopravvivenza, quando portata all`eccesso, il neonato può sperimentare la paura dell`asfissia, la reazione naturale sarà aumentare la tensione nei bronchi per inibire il pianto.

Quando da adulto, un soggetto, vive una situazione di pericolo fisico, reale o percepito, per la propria sopravvivenza questo centro ne subisce le conseguenze..

Noto come il segmento del plesso solare, 3 Chakra, esso continua a svolgere il ruolo che aveva all`interno del grembo materno e nella vita neonatale.

La zona della pancia rappresenta un fondamento primordiale della nostra psicologia.

Le nostre passioni, le nostre angosce e paure nascono nella pancia, questa caratteristica gli conferisce la peculiarità di accettare o reprimere gli impulsi.

La repressione si manifesta a livello fisico come pancia in dentro, petto in fuori, spalle in alto..

Questo atteggiamento corporeo nega la spontaneità del soggetto, inibendo gli impulsi primordiali prodotti in questa zona, sessualità, tristezza, ridere e piangere vengono bloccati attraverso una tensione costante dei muscoli addominali.

La pancia trattenuta in dentro esprime, molte volte, la repressione di emozioni tristi non accettate.

La pancia morbida ed elastica indica che il soggetto è in contatto con la propria sessualità, condizione che offre la possibilità di avere relazioni e rapporti intimi soddisfacenti.

Questa libertà viscerale mette in contatto con le passioni, gli impulsi più profondi e arcaici.

Tuttavia vi è una concezione errata, specialmente in occidente..

Parliamo della naturale predisposizione a evitare e sopprimere il dolore divenendo incapaci di imparare da esso e migliorare per crescere.

Questa attitudine comportamentale è accentuata in occidente in quanto l`aspetto maggiormente valorizzato è la ragione, la coscienza.

Essa sa bene evitare il dolore attraverso meccanismi di difesa mentali che in seguito verranno appoggiati dal corpo attraverso modifiche fisiche e posturali attuate per sopprimere le emozioni e i flussi energetici inerenti.

Possiamo affermare che la pancia è il centro animale dell`uomo.

Il cuore il centro delle emozioni.

 La testa il centro della ragione.

La nostra buona vita consiste nell`equilibrio fra le parti…

Conquistare questa condizione di vita ottimale ha inizio dall`accettazione e dalla consapevolezza che la nostra coscienza è parte dell`esistenza ma non è l`intera esistenza.

Divenire consapevoli del proprio corpo, delle sensazioni profonde e primordiali ci offre la possibilità di essere noi stessi, comprendendo che non siamo perfetti ma abbiamo delle debolezze.

Per crescere ed evolvere dobbiamo evidenziare i nostri punti deboli evitando di nasconderli, sopratutto a noi stessi..

ZONE DEL CORPO : Bacino

Il bacino è la base su cui poggia la parte superiore del corpo, mette in collegamento la zona superiore con quella inferiore svolgendo il ruolo di mediatore/sostenitore.

Racchiude le innervazioni che regolano gli aspetti anali e sessuali…

Le due differenti posizioni croniche “in avanti”o “indietro” rivelano stress psicofisico.

INFORMAZIONI 

L`area del bacino, o addominale-pelvica, funge da serbatoio…

Maggiore sarà la carica, maggiore sarà il piacere che si prova al momento del deflusso.

Se le pareti ( muscoli del bacino, glutei, addominali ) sono cronicamente contratte, il soggetto non sarà in grado di espandersi e accumulare sufficiente energia per un soddisfacente atto sessuale.

Osservando il sistema corporeo umano dal punto di vista bioenergetico rileviamo queste disfunzioni, manifestate all`eccesso, come motivi principali per disturbi come eiaculazione precoce, frigidità, impotenza…

BACINO IN AVANTI

Il soggetto con questa predisposizione muscolare tende a trattenere i sentimenti e le proprie emozioni, cosí facendo, frena l`energia sessuale che nel moto naturale inonda la zona pelvica.

Può presentarsi in due modi diversi:

– Vita, stretta e nervosa : Il bacino irrigidito non offre la possibilità di espandere la muscolatura, questo comportamento inibisce la possibilità di caricarsi.

Questa osservazione offre spiegazioni plausibili riguardo gran parte dei disturbi sessuali.

– Vita, accorciata e allargata : Il soggetto presenta, a livello inconscio, paura di lasciarsi dirigere dai propri istinti animali, temendo di agire in maniera incontrollata.

Questa situazione non è presente a livello cosciente ma lo è nel sistema…

Esso per ristabilire l`equilibrio energetico adotta una posizione protesa in avanti, di scarica, volta a bloccare gran parte dell`energia sessuale.

BACINO IN DIETRO

I soggetti che presentano questo comportamento sessuale tendono ad essere iperattive a livello sessuale, un`energia che bloccano poichè, nel loro profondo, temono di lasciarsi andare…

Le persone che si presentano con il bacino “indietro” spesso hanno difficoltà a lasciarsi andare.

Solitamente questa condizione è accompagnata da un diaframma contratto, segnale che vi è ira trattenuta che il soggetto non riesce a sfogare,

Hanno un elevata carica sessuale che non riescono ad esprimere e liberare nonostante le loro sensazioni interiori sono abbondanti.

ZONE DEL CORPO : Gambe

Rivelano il modo in cui affrontiamo la vita, mediante la loro funzione di movimento e sostegno.

La ricerca di Grounding (Radicamento) vuole ottenere gambe morbide ed elastiche in grado di ammortizzare i pesi del corpo, i quali rappresentano a livello psicologico gli stress e i conflitti della vita.

Mancanza di Grounding si nota da gambe rigide e ginocchia bloccate, situazione che limita la sensibilità impedendo alle gambe da fungere da ammortizzatore.

Quando le ginocchia sono bloccate le tensioni fisiche e psicologiche si scaricano a livello della schiena rendendola vulnerabile.

La soluzione è entrare nelle gambe, sviluppare presenza, per spostare consapevolezza verso il basso.

CARATTERISTICHE FISICHE E PSICOLOGICHE

GAMBE DEBOLI : Soggetti incerti e insicuri, prevale la tendenza a ricercare sostegno.

Si compensa irrigidendo le ginocchia, sviluppando tensione al collo, alle braccia e agli occhi.

Molto probabilmente l`energia sarà concentrata nella zona superiore alimentando, in eccesso, l`aspetto mentale.

GAMBE MUSCOLOSE E TESE : Il soggetto tende a ipercontrollo, rigidità mentale con ottima forza fisica.

Sviluppa una scarsa capacità di adattamento che lo rende poco flessibile sia psicologicamente che fisicamente.

GAMBE IPER-MUSCOLOSE : Il soggetto è breve ma con ipersviluppo muscolare dovuto ad un eccesso di energia trattenuta interiormente.

Non possiedono molta scioltezza e fluidità, hanno un carattere attaccato alla realtà, sono concreti…

Sono resistenti, anche troppo, spesso respingono con rigidità il cambiamento.

GAMBE GRASSE : Il soggetto è rallentato spesso da inerzia, presenta difficoltà nell`affrontare nuove situazioni poichè presenta poca energia.

Se il resto del corpo non è grasso, ciò può rappresentare un modello di difesa.

Tramite il tessuto adiposo si protegge da situazioni conflittuali profonde e antiche vissute nell`aspetto relazionale.

GAMBE SOTTILI E CONTRATTE : I soggetti compensano la debolezza con la rigidità, bloccano le giunture sforzandosi mentalmente di sostenere il corpo.

Cosí facendo la contrattura diviene cronica, atteggiamento corporeo che predispone a spostare l`energia verso la parte superiore.

Quando presentano una palese differenza fra parte inferiore e superiore la personalità risulta spaccata divisa, spesso, per via di stimoli e ideali in contrasto.

ZONE DEL CORPO : Piedi

Garantiscono un contatto fra corpo e suolo, la modalità con cui il soggetto poggia la pianta del piede rivela il rapporto con la realtà.

Il concetto di Grounding si basa su questo concetto…

I soggetti che sentono maggior malessere hanno un minor contatto con la realtà.

Il Grounding è un esercizio fisico-respiratorio volto a ristabilire il contatto con il terreno, rappresentazione simbolica della realtà.

Per far ciò è fondamentale spostare il livello di gravità nell`addome per imparare a sentire e liberare l`energie degli arti inferiori.

In questo modo la persona è più centrata e radicata, trova coraggio di stare in piedi sulle proprie gambe.

Il contatto con il terreno è una caratteristica dei soggetti con ottima sicurezza interiore.

Avere Grounding significa essere consapevoli di se e della propria realtà, sapere dove siamo e dove vogliamo andare…

MODO IDEALE : APPOGGIO DEL PIEDE

1 contatto : Tallone/terreno —> Stabilizza il corpo, riporta equilibrio.

2 contatto : Pianta/terreno —> Esamina il terreno, analizza ambiente.

3 contatto : Punta/terreno —> Innesca nuovo passo, invita all`azione.

DIVERSI CONTATTI DEL PIEDE CON IL SUOLO

Contatto a maglia

Il maggior contatto è tallone/terreno..

Indica un soggetto con movimenti e maniere spesso brusche e aggressive.

Questa condizione predispone a sentire il proprio rumore e non ascoltare quello altrui, il soggetto inconsciamente pensa “ Esisto solo Io ! “

Contatto piatto

Il maggior contatto avviene su tutta la superficie del piedi, contemporaneamente..

Indica un soggetto con scarso dinamismo e scarsa energia.

Il piede poggia per intero, simile ad una ventosa sul suolo.

Contatto ad artiglio

Il maggior contatto è Tallone/punta/terreno..

Indica un soggetto con ottimo equilibrio, mantiene la propria stabilità reagendo alle avversità.

Una caratteristica solita nelle persone con piede arcuato.

Contatto saltellante

Il maggior contatto è punta/terreno..

Indica un soggetto con ottimo dinamismo e poco contatto con la realtà.

Le persone con questa prevalenza avranno difficoltà a terminare le azioni intraprese.

Contatto troppo radicato

Il maggior contatto è con tutto il piede, visibilmente pesante.

Indica un soggetto riluttante di fronte ai cambiamenti, lo scarso dinamismo lo predispone ad essere attaccato al terreno e godere di poca libertà.

Le persone con questa prevalenza tendono ad essere muscolose e molto pratiche, poco creative.

RELAZIONE FRA CAMMINATA E PSICHE

IN QUALE DIREZIONE SI SBILANCIA? 

Verso sinistra 

Soggetti timorosi del futuro, condizione che li rende inibiti nell`affrontare nuove situazioni.

Tendono a farsi influenzare eccessivamente dal passato.

Verso destra 

Soggetti capaci di suscitare entusiasmo in se e negli altri, tuttavia il loro fuoco non dura molto tempo.

Tendono a farsi influenzare eccessivamente dal futuro.

QUAL`È IL BORDO PREDOMINANTE ?

Esterno

Il soggetto può presentare una certa impulsività con ottima capacità di azione.

La mancanza di convinzione in ciò che fa è, spesso, nettamente visibile.

Interno

Il soggetto è insicuro, i troppi interrogativi lo predispongono alla chiusura.

Ha un`ottima fiducia nelle proprie capacità ma i dubbi e le incertezze, spesso, lo frenano.

IN QUALE DIREZIONE CONVERGONO LE PUNTE ? 

Aperte 

Il soggetto è aperto verso il mondo ma in modo passivo..

Assorbe gli eventi senza volerli/poterli modificare come vorrebbe.

Chiuse

Il soggetto si chiude nei confronti del mondo.

A volte non coglie istantaneamente i cambiamenti nell`ambiente, tuttavia, nei contesti in cui ottiene sicurezza, ha ottima capacità d`azione.

Un pensiero su “ZONE DEL CORPO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *